In-tra culture

Grazie alla collaborazione con l'associazione Ritmi e danze dal mondo, NATs per... Onlus ha avviato nel corso del 2008/2009 la definizione di un progetto che potesse valorizzare l'esistenza e l'operato di alcune associazioni e gruppi informali di migranti, che da diversi anni lavorano sul territorio trevigiano. Da questa collaborazione, è nato il progetto In-tra-culture: laboratori di reciprocità, co-finanziato dal Centro di Servizi per il Volontariato della Provincia di Treviso. Si tratta di un progetto pilota, che ha coinvolto cinque associazioni di migranti nel trevigiano, cinque etnie che rappresentano tutto il mondo. In particolare si tratta di:

  • Attawasol (Marocco)
  • Donne del Burkina Faso
  • Friends of Kerala (India)
  • Gruppo Montebellunese Argentino
  • Shoquata Rinia (Macedonia)

Obbiettivo generale: integrazione delle diverse etnie di migranti nel territorio trevigiano ed il rispetto reciproco con le comunità locali di accoglienza, attraverso una mutua conoscenza-riconoscimento.

Nella prima fase del progetto, tale obbiettivo sarà conseguito costituendo una classe multietnica, composta da 24 alunni di età compresa tra i 9 e i 12 anni, che attraverso tre laboratori specifici, sappia creare uno spazio di valorizzazione della propria cultura di origine e della propria esperienza di integrazione, vissuta nella comunità locale di accoglienza.

I tre laboratori riguardano l'acquisizione di capacità informatiche, di scrittura creativa, di psico-motrocità. Ogni laboratorio sarà gestito da personale specializzato, accompagnato da mediatori culturali e volontari delle associazioni partner, che coadiuveranno il buon esito delle attività. I laboratori, collegati tra di loro a livello di macro-obbiettivi pedagogici, permetteranno la realizzazione di un giornalino prodotto dai ragazzi, che sarà presentato nella serata conclusiva del progetto.

Depliant programma del progetto

Depliant invito festa inaugurazione progetto

Conosciamoci Meglio; Tanti Paesi, Tante Storie

Banchetto Informativo