Proposte Educative 2019-2020

 

 

L'educazione alla cittadinanza globale si pone l’obiettivo di fornire strumenti per interpretare le dinamiche del mondo attuale a partire dall’interdipendenza di problemi tra loro apparentemente lontani. Non vuole trasmettere conoscenze precostituite, ma stimolare, attraverso l’analisi dei contesti in cui alcuni fenomeni si sviluppano e fornendo adeguate informazioni, la riflessione critica e lo sviluppo di un pensiero personale

Obiettivo generale: promuovere la conoscenza e l’esercizio consapevole dei propri diritti per favorire la cittadinanza attiva, attraverso il protagonismo e la partecipazione giovanile, in un contesto multiculturale e globalizzato, al fine di implementare la diffusione di una cultura di pace.

Metodologia: tutti gli incontri si svolgeranno in gruppo. Sarà utilizzato il modello A-R-A (Analisi-Riflessione-Azione), che prevede l’osservazione della realtà, la riflessione collettiva e la progettazione condivisa di azioni di cambiamento.

Al fine di stimolare la riflessione sui temi trattati, nelle singole attività, si utilizzeranno metodologie di lavoro interattive, quali: brain storming, lavoro cooperativo, giochi di ruolo, dinamiche ludico-ricreative. 

Destinatari: i percorsi si rivolgono alla scuola primaria e alla scuola secondaria di primo e di secondo grado. La partecipazione attiva del corpo insegnanti costituisce un plus-valore per una più fluida trattazione degli argomenti e per facilitare un collegamento al piano dell’offerta formativa.

Costi: il contributo ai percorsi proposti è dato dalla realizzazione, da parte del gruppo coinvolto, di attività di raccolta fondi o di partecipazione concreta in iniziative promosse da NATs per… Onlus. Tale contributo è parte integrante di ogni percorso come forma di sperimentazione concreta di protagonismo e cittadinanza attiva.


PERCORSI:

(Cliccando sui titoli è possibile scaricare la scheda completa del singolo percorso)

 

1. PENSO, AGISCO, DUNQUE SONO!

Il tema trattato riguarda la partecipazione e il protagonismo: la cittadinanza attiva delle giovani generazioni. L’obiettivo è quello di stimolare negli studenti una riflessione sul significato e sulla necessità dell'essere cittadini attivi e protagonisti nel proprio contesto sociale, aumentando la conoscenza dei concetti di legalità e diritti, e sperimentando azioni concrete di solidarietà.
A chi è rivolto: studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.
Durata: 3 incontri di 2 ore ciascuno + partecipazione all’iniziativa a un'azione concreta di cittadinanza responsabile o al Social Day 2020 (solo per studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Vedi punto dedicato).


2. STUDIO, DUNQUE SONO!

Il tema trattato riguarda i diritti dei minori, con specifico focus sul diritto allo studio.
L’obiettivo è quello di stimolare nei ragazzi una riflessione sui diritti del Fanciullo della Convenzione ONU del 1989, creando consapevolezza rispetto all’opportunità che l’istruzione offre per essere
cittadini attivi e protagonisti della propria vita.
A chi è rivolto: studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado.
Durata: 2 incontri di 2 ore ciascuno + attività di cittadinanza attiva a sostegno di un progetto di solidarietà e cooperazione dell’associazione.


3. LAVORO, DUNQUE SONO!

Il tema trattato riguarda il lavoro minorile nelle sue molteplici sfaccettature, con particolare attenzione alla realtà proposta dai movimenti dei bambini lavoratori (NATs).
L’obiettivo è quello di stimolare nei ragazzi una riflessione critica sul fenomeno del lavoro minorile: cause dell’esistenza e distinzione tra lavoro degno e lavoro sfruttato.
A chi è rivolto: studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
Durata: 2 incontri di 2 ore ciascuno + attività di cittadinanza attiva a sostegno di un progetto di solidarietà e cooperazione dell’associazione.


4. STORIE IN MOVIMENTO. IL VIAGGIO MIGRATORIO TRA CONOSCENZA, IDENTITÀ E DIVERSITÀ

Il tema trattato riguarda le migrazioni, come occasione di confronto, di crescita personale e arricchimento culturale sulla base del rispetto e contro ogni forma di discriminazione.
L’obiettivo è quello di far conoscere agli studenti storie di immigrazione e di emigrazione differenti, allo scopo di individuare somiglianze tra vissuti apparentemente lontani tra loro, e riflettere si concetti di identità, stereotipi, pregiudizi e sulle situazioni che portano le persone a spostarsi in un altro Paese.
A chi è rivolto: studenti delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado e studenti delle scuole secondarie di secondo grado.
Durata: 3 incontri di 2 ore.

 

5. PABLO, UNO SGUARDO SUL MONDO

Il tema trattato riguarda la conoscenza dell’altro, favorendo il decentramento cognitivo rispetto alla cultura di appartenenza, attraverso la lettura e l’analisi del libro “Pablo, il carretto e l’aquilone” aumentando la conoscenza dei diritti del fanciullo e stimolando una riflessione critica sulle situazioni vissute dall’infanzia nel mondo.
A chi è rivolto: studenti delle scuole primarie e delle classi prime delle scuole secondarie di primo grado.
Durata: 3 incontri di 2 ore ciascuno + evento di sensibilizzazione a sostegno di progetti di solidarietà e cooperazione dell’associazione.
Per maggiori informazioni sul libro "Pablo, il carretto e l'aquilone":
http://www.natsper.org/2017/09/28/Pablo-il-carretto-e-l-aquilone/

 

6. BUEN VIVIR: L'IMPRONTA ECOLOGICA

Il tema trattato riguarda la sostenibilità ambientale con focus sulla sicurezza alimentare, cura dei beni comuni e economia solidale, sviluppando il concetto di Buen Vivir e l’agire responsabile di ciascun individuo. L’obiettivo è quello di stimolare una riflessione critica sullo stato del nostro pianeta e riflettere sugli stili di vita, presentando alcune esperienze dal Sud America e collegando il locale al globale. Inoltre, far conoscere una realtà territoriale che opera nel pieno rispetto dell’ambiente attraverso la coltivazione biologica.
A chi è rivolto: studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
Duarata: 2 incontri di 2 ore + visita presso una cooperativa agricola del territorio e realizzazione di una piccola esperienza produttiva.

 

7. SOCIAL DAY

È un’azione concreta di volontariato e partecipazione all’interno della propria comunità.
L’obiettivo è quello di promuovere la cittadinanza attiva e lo scambio intergenerazionale coinvolgendo il territorio, per sostenere progetti di solidarietà nazionale e internazionale.
http://socialday.org/

http://www.natsper.org/2012/01/25/Social-Day-2/

A chi è rivolto: studenti delle scuole secondarie di secondo grado sia in orario scolastico che in orario extrascolastico, gruppi di partecipazione giovanile.

Durata: 2 incontri di 2 ore ciascuno + una mattinata di volontariato nella data stabilita a livello nazionale (APRILE 2020).


Per scaricare il volantino completo con la descrizione di tutti i percorsi:
/upload/ProposteFormativeEstese_2019.pdf


Contatti:

educazione@natsper.org

tel. 0422 263295

cell. 334 5634614

Banchetto Informativo